Filtrazione aria industriale: per respirare in un ambiente sicuro

Tutti vorremmo poter vivere in un ambiente completamente privo di inquinamento; tuttavia, la realtà dei fatti è che lo sviluppo industriale, per sua stessa natura, rende questo sogno almeno al momento irrealizzabile. Quello che però è non soltanto possibile, ma doveroso, è ridurre il più possibile le conseguenze di tale inquinamento sia sull’ambiente stesso sia sugli esseri umani che vi sono più esposti, come appunto i lavoratori dell’industria. Proprio a questo scopo sono stati sviluppati i numerosi diversi sistemi di filtrazione aria disponibili sul mercato, e che sono in grado di liberare l’aria in circolo negli stabilimenti dalle sostanze dannose alla salute.

Sono infatti così numerose e diverse fra loro le tipologie di sostanze inquinanti che possono essere immesse nell’aria durante un processo industriale, e così specifiche e uniche le condizioni ambientali di ogni impianto, che anche i sistemi di filtrazione aria debbono adattarsi a questa varietà per poter garantire dei risultati utili in qualsiasi situazione: e troveremo quindi dispositivi e metodi di filtrazione aria differenti per ciascuna delle differenti industrie nelle quali si rendono necessari per tutelare la salute dei lavoratori. A rimanere costante, naturalmente, sarà la loro funzione base, ossia quella di separare dal flusso dell’aria il particolato – di natura, dimensioni e pericolosità diverse a seconda del caso specifico – immesso nell’aria stessa dai diversi procedimenti produttivi in atto in un determinato stabilimento. Fra tutti i vari sistemi disponibili, i sistemi di filtrazione aria basati sull’aria compressa sono probabilmente i più popolari e diffusi.

Prendiamo ad esempio uno dei settori industriali nei quali la filtrazione aria si rende più necessaria, ossia quello della lavorazione del legno. In questi ambienti, l’azione di tutte le macchine genera una quantità enorme di segatura, non soltanto quella pesante e di dimensioni visibili, ma ancor più quella invisibile a occhio nudo, e tanto leggera da rimanere interamente sospesa nell’aria come particolato. Essere immersi quotidianamente in tali polveri causa inevitabilmente danni ai polmoni e all’intero apparato respiratorio, e può essere motivo non soltanto di disturbi minori, ma anche di malattie molto gravi e debilitanti. Risulta quindi evidente come implementare dei sistemi di filtrazione aria in questo tipo d’industria – ma l’esempio vale per qualsiasi settore, fatte le debite proporzioni – sia una misura assolutamente inevitabile: si procederà quindi all’installazione di collettori di polveri su ogni macchina, che convoglino i particolati in un apposito sistema di filtri in grado di trattenerli e reimmettere in circolo aria perfettamente filtrata.

admin

admin ha scritto 28 articoli

Navigazione articoli


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>